BFF BANK: TITOLO SEMPRE PIU’SOTTO PRESSIONE

BFF BANK: TITOLO SEMPRE PIU’SOTTO PRESSIONE

E’ uno scontro all’arma bianca tra BFF Bank e l’ Autorità di vigilanza.  Banca d’ Italia a seguito di una lunga e meticolosa ispezione terminata il 12 gennaio 2024, è entrata nel merito dell’operatività della Banca in assoluto più specializzata sul mercato nello smobilizzo di crediti pro – soluto verso la PA , sospendendone momentaneamente  la distribuzione degli utili. Questo “ stop “ non trova però applicazione circa gli interessi pagabili sui propri titoli Additional Tier 1.  Risultato ?  Il mercato ha subito reagito in maniera ferma , punendo il titolo con una perdita del 10,3% nella giornata di giovedì u.s. e dopo 4 minuti dall’apertura odierna di Borsa , dove ha toccato un oltre –  32%, il titolo è stato sospeso.  Banca d’ Italia ha inoltre disposto che BFF Bank fermi l’espansione della sua operatività all’estero tramite l’apertura di nuove succursali e/o l’allargamento in paesi oggi in regime di prestazioni di servizi : sulle azioni quindi , fino a prossime indicazioni, non è più consentita l’immissione di ordini senza limite di prezzo.  Per la cronaca , gli azionisti della Banca,  non sono proprio degli sprovveduti , essendo JPMorgan Investment Management, Inc. FMR Investment Management Ltd e Lazard Asset Management Ltd.